Francesco Paolo Stravato è nato ad Itri (LT) il 4 dicembre 1958, dove vive ed opera in via VIII marzo n. 11.

Esponente della vita artistica del basso Lazio sin dai primi anni “80”, pur non avendo frequentato scuole di figurazione (salvo cenacoli  di pittura e disegno con il maestro Rino Feroce), Stravato ha maturato una personale visione espressiva, riuscendo a coniugare le tensioni del suo mondo interiore con quelle dell’arte e a vincere la battaglia lunga e dura che accompagna la vita degli artisti, creando, giorno dopo giorno irripetibili percorsi.
Gli anni Novanta porteranno il Nostro ad un’ulteriore maturazione degli ansiti espressivi e s’affermerà, soprattutto, una più avvertita coscienza degli spazi, che ora Stravato prende anche a rendere in una prospettiva disfratta e policentrica, unitamente con una capacità più intima e colloquiale d’accostamento alla figura umana ed al nudo in particolare. 

Il nuovo secolo del Duemila si apre, per Francesco Stravato come momento di ripensamento e di rilancio delle sue esperienze pregresse, che non vengono più, tuttavia, contenute entro limiti della mera restituzione oggettuale, ma assumono il nuovo profilo d’un’indagine sul reale fenomenico analizzato attraverso le sue stratificazioni materiche. Il dato è di estremo interesse, poiché, alla stregua di questo indirizzo di ricerca, la pittura di Stravato prenderà a flettersi con assoluta indipendenza formale, alla ricerca di quegli  aspetti  più intimi e profondi delle cose, ove la riconoscibilità dell’oggetto si perde all’interno dello scavo minuzioso, che si dirige verso la struttura molecolare delle cose.

Oltre ai tanti riconoscimenti di pittura estemporanea ( 1”classificato-1996  Itri / 2”classificato – 2002  Formia /  2004 - Castelforte / Premio come l’opera più originale - 2004 Terracina ) / 2”classificato 2006  - Lenola), e rassegne d’arte nazionale ( 2”Premio1996 -Fondi)  /  selezionato per l’ inserimento sul catalogo del Premio Nazionale di pittura “Città di Fondi”- 2004 / 2006 /2007 , ha partecipato e partecipa al ”Porticato Gaetano” dall’anno 2002, di cui nell’anno 2013 e 2014 gli è stata attribuita la menzione speciale per le opere “Fondali” e “Preghiera per un Dio”, ha esposto in mostre personali e collettive in diverse città del Sud Pontino. a Itri (2010) con la presentazione della Monografia curata dal critico d’arte Rosario Pinto, a Formia (2016) con la mostra curata dal critico d’arte Marcello Carlino, e a Piacenza (2017) nella galleria “La Spadarina”. Nel 2018 entra a far parte di Eoykos (il gruppo dei 6), movimento artistico che espone in varie città italiane ed europee.

Si sono interessati della sua Arte: Rino Feroce, Alfredo Saccoccio, Giuseppe Supino, Mario Rizzi, Antonio Sorgente, Rosario Pinto, Marcello Carlino e Fabio Bianchi.

 

ITRI (LT) - Via VIII marzo n. 11 - tel. 0771728400-3292226404
stravato@inwind.it